Menu

Diari del genitore

“Ripensandoci, avevamo introdotto tanti cambiamenti che non sembravano così importanti ma che devono esserlo stati per lei”.

flag

Le priorità cambiano quando hai tre bambini

Vanessa, Melbourne, Australia


Aspettare Abi è stato molto emozionante. Abbiamo passato così tanto tempo a programmare e a fare acquisti, e quando è arrivata tutti sono venuti a trovarla ed hanno portato tanti regali. Quando hai il tuo primo bambino tutta la tua attenzione è concentrata su cose che non ti servono, e spendi anche una fortuna per averle.

Con il secondo bambino non è lo stesso, ma all’inizio queste cose ti rubano comunque molto tempo e attenzione. Perciò, quando è arrivato Seb, non abbiamo notato quanto tale evento fosse stressante per Abi. Abi aveva 2 anni e mezzo e, nonostante dialogassimo molto con lei, le nostre conversazioni ruotavano soprattutto su cosa volesse fare o mangiare e non su aspetti complessi come i sentimenti che provava. È stata sempre una bambina felice e si è comportata sempre bene, perciò non avevamo notato nessun cambiamento, ma un giorno ero fuori con delle amiche e una di loro mi ha fatto notare quanto i capelli di Abi si fossero diradati. Osservando attentamente, era talmente evidente che non riesco a credere che non ce ne fossimo accorti.

Le tue priorità cambiano quando hai tre figli

Nei mesi successivi alla nascita di Seb, Abi aveva perso quasi tutti i capelli e i medici affermavano che si trattasse di stress. Ci siamo sentiti così in colpa. Ripensandoci, avevamo introdotto tanti cambiamenti che non sembravano così importanti ma che dovevano esserlo stati per lei. Avevamo cambiato casa, cambiato asilo nido, avevamo sostituito la sua culla con un letto (lo desiderava così tanto!), le avevamo tolto il ciuccio e avevamo portato un nuovo fratellino a casa. Pensavamo di aver fatto tutto con la giusta gradualità, ma dev’essere stato troppo per lei. Non esisteva una soluzione rapida: semplicemente, abbiamo dovuto rallentare il ritmo e passare più tempo con lei, ma ci sono voluti anni prima che i capelli le ricrescessero del tutto.

Quando abbiamo scoperto che ero di nuovo incinta, eravamo molto preoccupati per Abi e Seb. Abi tende a tenersi tutto dentro, perciò abbiamo parlato molto con lei per prepararla ai futuri cambiamenti, assicurandoci che non costituissero per lei uno stress. Stavolta la gravidanza non era un’esperienza nuova, così è stato più semplice concentrare la mia attenzione su tutta la famiglia e non solo sul nuovo arrivato. E tutti quegli “aspetti materiali” non erano più così importanti. Non abbiamo comprato quasi niente per Roman, abbiamo decorato lo studio e comprato tanti oggetti di seconda o terza mano. Credo che si sia perso un po’ di entusiasmo iniziale, dato che abbiamo dovuto pianificare meno e comprare meno oggetti carini, ma si è trattato di un’esperienza emozionante per altri motivi. Motivi migliori.

Roman è arrivato da una sola settimana, ma per ora tutto bene. Abi e Seb amano davvero il loro nuovo fratellino. Non smettono di abbracciarlo e sono sempre pronti ad aiutare. È un tale sollievo! E cambia totalmente cosa reputi importante come famiglia. Sai che ciò che è importante è passare del tempo insieme, non fare acquisti. Ci si sente meglio ed è più salutare, per tutti.

Quando è arrivato il secondo bambino ero io ad avere un problema.
Leggi la storia di Rachel
-instruction-manual

Ci risulta che ti trovi in un Paese diverso Cambia sito?

Ignora