Menu

Diari del genitore

“È stato un po’ come tornare a riprendermi la mia identità”.

flag

Ritornare al lavoro era davvero importante per me

AMY, OAKLAND, CALIFORNIA


Quando Ruby ha compiuto tre mesi, ho iniziato a pensare di rientrare al lavoro. Sono una scrittrice freelance e il mio lavoro è stato sempre una parte fondamentale della mia identità. Mi sentivo isolata con una bambina, perciò rientrare al lavoro, interagire con i clienti e collaborare con altri scrittori era molto importante per me. È stato un po’ come tornare a riprendermi la mia identità.

Molte mie amiche sono rientrate al lavoro dopo tre mesi, ma le nostre famiglie non vivono vicine, perciò abbiamo aspettato che Ruby compisse sei mesi. Dapprima ho iniziato a lavorare con vecchi clienti, scrivendo durante le nanne di Ruby; poi, quando Ruby ha compiuto otto mesi, si è presentata l’opportunità di iscriverla a un asilo nido che ci piaceva e ne abbiamo approfittato. È un posto meraviglioso, è un asilo nido in casa a una distanza ragionevole dalla nostra abitazione: gli astri si erano allineati perfettamente. Tutto questo è successo un mese fa.

È stato un po’ come tornare a riprendermi la mia identità.

Ad un tratto mi sono ritrovata a lavorare di nuovo a tempo pieno. C’è stato un grosso cambiamento circa il tempo che trascorro con Ruby, ma è stato meraviglioso ritornare a scrivere. A volte mi sento un po’ in colpa, ma Ruby ha accettato molto bene questa transizione. Sì, certo ci è voluta più o meno una settimana prima che ci si abituasse, gli orari della nanna ne hanno risentito per un po’ ed era un po’ irritabile e stanca. Ruby ha iniziato a mangiare cibi solidi da qualche mese e prende il latte solo al mattino e alla sera. In asilo le danno degli ottimi spuntini e il pranzo, e a lei piace.

È stato bello rimettere un po’ d’ordine nella mia giornata. Ho un “orario di lavoro” sul quale posso contare, invece di provare a sfruttare le ore della nanna. Posso lasciare Ruby la mattina e andare a riprenderla abbastanza presto da trascorrere tanto tempo con lei la sera, e questa routine ci fa apprezzare davvero il tempo trascorso insieme. Come le mattine in cui siamo meravigliosamente in tre. Questi momenti sono davvero splendidi.

Cosa direi ad altre mamme che rientrano al lavoro dopo il parto? Non è facile e probabilmente vi sentirete in colpa, ma quando poi starete insieme ai vostri bambini a giocare sul pavimento sarà facile non pensare al lavoro. Diciamo che è un pensiero che metti da parte per stare insieme a loro e tutto questo è davvero meraviglioso.


-mothers-instinct-online
mi guardava e mi riconosceva. Mi conosceva da sempre.
Leggi la storia di Emily

Ci risulta che ti trovi in un Paese diverso Cambia sito?

Ignora