Menu

Diari del genitore

“È questa la chiave di tutto: essere incinta e partorire. Devi solo entrare in sintonia col tuo corpo, fidarti del tuo istinto”.

flag

Devi solo imparare a fidarti del tuo corpo

CLARE, GATESHEAD, UK


Avevo fatto le analisi del sangue abbastanza presto per la mia prima gravidanza e il risultato aveva mostrato un basso livello di PAPP-A. Non sapevo cosa significasse, ma i dottori mi hanno detto che vi era il rischio che il bambino nascesse davvero piccolo.

Così, mi sono dovuta sottoporre a ecografie mensili e, ovviamente, quel percorso mi faceva paura. Se si aggiunge poi il fatto che si tratta del tuo primo figlio, non puoi fare a meno di immaginare tutto il peggio che potrebbe capitare. Ma intorno alle 12 settimane ho iniziato davvero a comprendere i segnali del mio corpo e ad affidarmici. Semplicemente, sapevo che mio figlio non sarebbe nato piccolo. Sentivo che tutto andava bene, per questo ho smesso di preoccuparmi. Vederlo ogni mese e guardarlo crescere era semplicemente stupendo Era come se lo conoscessimo ogni giorno di più. Ricordo l’ecografia a 38 settimane: era così grande che gli era rimasto pochissimo spazio per crescere ancora! Alla fine, è nato di quattro chili, per cui credo si siano sbagliati!

L’unico problema è stato che, a causa del livello di PAPP-A, ho dovuto modificare il piano del parto. Volevo partorire in acqua, ma non è stato possibile perché dovevo essere monitorata costantemente. Ma andava bene lo stesso. In genere sono una persona molto calma, per cui non ero per niente stressata e, alla fin fine, arriva un momento in cui non puoi far altro che affrontare le cose un passo per volta. Il parto è un evento naturale per cui il tuo corpo prende il controllo. Ricordo di aver provato questo istinto irrefrenabile a spingere per farlo uscire, e poi è stata la mente a prendere il sopravvento sul corpo. Certo, faceva male, e mi sono stati somministrati dei farmaci per aiutarmi, ma andava bene così. A ripensarci, mi dispiace per i farmaci perché in alcuni momenti mi hanno fatto sentire piuttosto strana, come se mi trovassi altrove, ma era quello di cui avevo bisogno in quel momento.

E credo sia questa la chiave di tutto: essere incinta e partorire. Devi solo entrare in sintonia col tuo corpo, fidarti del tuo istinto. Lo sai tu di cosa hai bisogno. Se le persone ti dicono di rilassarti o di non fare qualcosa, ignorale. Ascolta il tuo corpo, perché lui sa di cosa sei capace. Stessa cosa col parto: non sai cosa sta per succedere, quanto durerà, qual è la tua soglia del dolore, ma stressarti o farti prendere dal panico non sarà certo di aiuto. Il tuo corpo troverà un modo: tu pensa solo ad andare avanti.

-geniuses
È valsa davvero la pena correre il rischio e fare qualcosa di completamente diverso.
Leggi la storia di Amy

Ci risulta che ti trovi in un Paese diverso Cambia sito?

Ignora