Menu

Diari del genitore

Colleen aveva sentito la storia di una bambina che era stata separata dai suoi genitori, e ancora non sapeva che quella storia avrebbe cambiato la sua vita. Leggi la storia di Colleens ora

flag

Due ore dopo quella telefonata, ho portato Zanna a casa con me

Colleen, Eastern Cape


Sono stata un’insegnante per anni, quindi ho passato la mia vita attorno ai bambini. Ma non ne avevo mai avuto uno. Poi, 3 settimane prima che compiessi 60 anni, una mia amica - Karen - mi ha detto "Non è così triste che quella piccola venga portato via dai suoi genitori?" E mi ha raccontato una storia che mi ha cambiato la vita.

C'era una giovane coppia che viveva per le strade e avevano una bambina che aveva appena 5 mesi. Quella settimana, la coppia era stata picchiata da una banda e il padre era stato pugnalato. Un’associazione di beneficienza era stata coinvolta e la bimba era stata portata via, ma non avevano una casa adottiva temporanea per lei dopo il fine settimana.

Ho voluto offrire subito il mio aiuto. La mia amica ha detto all’associazione che ero preparata ad essere un "luogo sicuro" per questa bambina e mi hanno contattata per chiedere un appuntamento per il lunedì mattina seguente. Poi sono andata a casa e ho passato tutto il weekend a gocercare su google cose come "cosa mangia una bambina di 5 mesi?" Ero eccitata. Ma il lunedì è arrivato e hanno annullato la riunione. Ero così delusa, mi sembrava che qualcuno mi avesse "messo una pulce nell’orecchio" e che poi mi avesse lasciato a mani vuote.

Martedì mattina mentre stavo consegnando le scatole natalizie (coordinavo l'area regionale di Kouga per l'annuale riunione di beneficenza di Natale), indossando un tutù da balletto rosso su leggings a pois verdi con un cappello da Babbo Natale in testa, ho fatto un salto nella sede dell’associazione di beneficienza per incontrare l'assistente sociale. Abbiamo parlato della bambina e lei ha detto: "Se avessi saputo che la richiesta della madre adottiva era la TUA, ti avrei dato la bambina subito!"

Poi hanno fatto tutti i controlli preliminari necessari su di me, sono venuti a farmi visita a casa e mi hanno detto che mi avrebbero contattata se avessero mai avuto bisogno di un "luogo sicuro" in futuro. Ed è tutto.

Una settimana dopo, mentre stavo facendo la mia ultima consegna di scatole natalizie, ho ricevuto una telefonata disperata dall'assistente sociale. La prima famiglia adottiva aveva restituito la bambina dopo una notte, poiché "piangeva troppo". La seconda famiglia adottiva l'aveva tenuta per 4 giorni, e ora la restituiva perchè il loro figlio aveva dei problemi di droga e il vicinato non capiva come avessero potuto prendere un figlio adottivo quando non potevano badare ai propri figli.

Colleen Zanna Body image

Due ore dopo quella telefonata, ho portato Zanna a casa con me.

Non avevo idea di cosa avessi bisogno. Cosa bisogna comprare per un nuovo bambino? Era così piccola - pesava solo 4 chilogrammi anche se aveva 5 mesi. Ricordo chiaramente quel primo fine settimana - non ho mai acceso la TV. Andavo in giro in punta di piedi in silenzio. Ho passato ore a darle da mangiare e guardarla dormire. Ho letto da qualche parte che se guardi negli occhi il tuo bambino profondamente, crei una connessione. Così l'ho fatto ogni volta che potevo. Abbiamo entrambi fatto un passo per volta. Non mi sono fatta prendere dal panico. Forse il mio istinto è abbastanza buono ora perché ho 60 anni!

Abbiamo legato molto velocemente. Tuttavia, poiché i primi tre mesi sono di prova per qualsiasi genitore adottivo, durante i quali i genitori possono riportare indietro il loro bambino in qualsiasi momento, mi sono sentita come se vivessi su un ottovolante. È stato un momento davvero traumatico per me, soprattutto quando Zanna ha dovuto andare in visita dai genitori con il suo assistente sociale. Ogni volta piangeva e si spaventava molto quando suo padre le si avvicinava. Siamo ad ottobre, e anche se i genitori l'hanno vista solo tre volte in 11 mesi, non sono ancora sicuri al 100% se sono pronti a darla in adozione - anche se la madre è di nuovo incinta! La vogliono indietro probabilmente perché riceveranno un sussidio sociale ogni mese per mantenere loro e le loro abitudini di droga.

L'assistente sociale ha suggerito di iniziare comunque le procedure di adozione. È abbastanza stressante non sapere cosa accadrà, ma tutto ciò che possiamo fare ora è seguire le regole. Prendo un giorno alla volta e sono benedetta oltre misura con l'amore e la gioia che questa bambina ha portato nella mia vita. Averla è incredibile - non posso immaginare la vita senza di lei ora. È come se lei sapesse di essere amata e questo la rende una bambina così sicura e felice. L'ho chiamata Zanna, che significa "dono di Dio". Credo che lei mi sia stata donata.

Quando siamo finalmente tornati a casa è stato straordinario vedere quanto tutto fosse normale dall’inizio
Leggi la storia di Helen
-seeing-your-baby-for-the-first-time

Ci risulta che ti trovi in un Paese diverso Cambia sito?

Ignora